Nel corso della terza apparizione a Catherine Labouré, nel dicembre 1830 nella cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa, al 140, Rue du Bac, nel VII arrondissement di Parigi, sopra e all’indietro del tabernacolo, la Vergine Maria conferma la missione affidata il 27 novembre a suor Catherine.

Poi le dice:

Non mi vedrai più”.

Nel 1832 viene stampata la medaglia che vedi nell’immagine qui di fianco.

Alla vista delle guarigioni e delle conversioni che accompagnano la sua diffusione, il popolo parigino la chiama miracolosa.

Provvisoriamente, una statua intonacata rappresenta la Vergine dei raggi, ma nel 1850, per ringraziare le Figlie della Carità per la loro dedizione durante l’epidemia di colera del 1832, il Governo regala alla comunità due bellissimi blocchi di marmo bianco proveniente dal Dépôt de l’Île des Cignes, a Parigi.

Allora viene chiesto allo scultore Maldiney la grande statua della Vergine dei raggi con un’aureola di dodici stelle: Maria è la Madre della Chiesa fondata sui dodici apostoli.

Con l’altro blocco viene costruito un nuovo altare maggiore, maestoso, rialzato, con sculture dorate e dove vengono incastonati diversi medaglioni contenenti delle reliquie.

Da ogni lato dell’altare c’è un angelo che fa luce.