La cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa si trova al numero 140 della Rue du Bac nel VII arrondissement parigino, non lontano dalle torri Montparnasse e Eiffel e dall’Hôtel des Invalides.

E, secondo me, non è caso che si trovi proprio lì.

Intanto diciamo subito che il VII arrondissement si trova sulla rive gauche della Senna dove, fin dal I secolo d.C. si installarono i romani dopo la loro conquista della Gallia e del primo nucleo della città di Parigi, allora chiamata Lutezia.

E chi dice romani dice cultura romana, che noi italiani ben conosciamo.

Non lontano da qui c’è, ad esempio, la prima cattedrale (oggi nei sotterranei di un condominio) costruita nel III secolo d.C., ai tempi in cui Saint Denis era vescovo (il primo vescovo) di Parigi.

In questa zona, poi, sono nati molti collèges e con questa parola intendo istituzioni religiose che ospitavano giovani (maschi e femmine) e li istruivano.

Purtroppo oggi sono quasi tutti spariti perché o sono stati fusi con altri istituti o sono stati distrutti: l’unico che resta è il Collège des Bernardin, anche questo non lontano dalla cappella.

Inoltre, sempre nella rive gauche, sono sorte le prime università, una delle quali, ancora oggi ben funzionante, è la Sorbona che risale alla metà del XIII secolo.

Infine Rue du Bac è una strada che scende dalla Senna verso sud e finisce perpendicolarmente sulla Rue de Sèvres, una strada soprannominata per molto tempo “il Vaticano”: qui, infatti, c’era (e c’è tutt’oggi, anche se in modo minore) una grande concentrazione di chiese, cappelle, istituti caritatevoli, istituti religiosi e … chi più ne ha più ne metta 🙂

A due passi dalla cappella, proprio in Rue de Sèvres, tanto per fare un esempio, c’è ancora oggi la cappella di Saint Vincent de Paul, santo che ha avuto un ruolo di primo piano in tutta la vicenda della cappella.

E comunque anche su Rue du Bac, oltre alla Cappella, ci sono diverse istituzioni religiose.

Si arriva alla cappella con le linee 10 e 12 della metropolitana, fermata Sèvres – Babylone.