Vorrei qui presentare, diviso in tre articoli, alcune delle soluzioni adottate a Parigi durante la costruzione della metropolitana.

Le metropolitane sotterranee con classici treni a vapore

È la soluzione adottata a Londra tra il 1860 e il 1900: una soluzione sicura e sperimentata da tempo che funziona bene ma che … riempie di fumo!

I viaggiatori sono ricoperti, molto presto, di uno strato di grasso e di fuliggine, così come il materiale “tecnico” (quindi i treni) e le stazioni.

Gli inglesi adottato anche un sistema di locomotive a condensazione che trattengono i loro fumi nelle gallerie e li sputano fermandosi sotto dei condotti di areazione posti nelle stazioni.

I progetti Letellier o Brame e Flachat (1856) si rifanno a questo principio (fumoso in tutti i sensi).

Le metropolitane aeree con classici treni a vapore

È una soluzione proposta da numerosi innovatori che prendono in considerazione di costruire delle linee ferroviarie su viadotti in mezzo alle grandi avenues parigine, con belle locomotive e i loro pennacchi di fumo conseguenti, la cui polvere di carbone innaffia generosamente i marciapiedi e le terrazze dei caffè.

I progetti Heuzé o Garnier si reclamano di questo tipo anche se Garnier sovrappone le linee per guadagnare spazio per terra.