La collina dove Saint Denis fu decapitato prese il nome di Mont des Martyrs, che diventerà in seguito Montmartre.

Ma questa collina era sacra già da tempo: senza dubbio un tempio dedicato a Mercurio era stato edificato dai romani.

Nel 1134 (o 1133?) Louis VI acquistò il dominio di Montmartre e vi fondò un’abbazia benedettina.

L’attuale chiesa Saint Pierre de Montmartre (la più antica chiesa di Parigi e che puoi vedere nella foto qui di fianco), proprio dietro la basilica del Sacro Cuore, fu costruita nello stesso periodo.

Questo edificio, oggi monumento storico e parrocchia dal 1147 ad oggi, sarebbe stato distrutto alla fine del XIX secolo se una mobilizzazione importante non l’avesse salvato.

All’interno si possono notare quattro colonne di marmo, ai lati dell’altare, piuttosto rovinate (ultimi resti del tempio di Mercurio che, in questo stesso posto, secoli prima, fu testimone del supplizio di Saint Denis).

Si può anche vedere la statua del santo con la sua testa tra le mani, usata come calco per la statua che si trova poco lontano, a Square Girardon.

L’abbazia fu saccheggiata durante la rivoluzione.