La Comune di Parigi, il 12 aprile 1871, fece abbattere e distruggere la colonna Vendôme, nell’omonima Place Vendôme, (nel I arrondissement di Parigi) considerata come

un’affermazione militarista, una negazione dei diritti internazionali, un insulto permanente dei vincitori sui vinti, un attentato perpetuo ad uno dei tre grandi principi della Repubblica francese: la fraternità”.

Quel giorno fu una grande festa.

Georges Cavalier (1842 – 1878), ingegnere e responsabile dei giardini del comune di Parigi, coordinò la distruzione procedendo come per gli alberi: alcuni operai fecero, nella parte bassa del piedistallo dal lato verso Rue de la Paix, una tacca della grandezza di un uomo.

Usarono poi leggermente la sega sull’altro lato (quello verso Rue de Castiglione) e la colonna cadde scricchiolando su uno strato di sabbia, rami e … letame, messo lì appositamente per ammortizzare la caduta.

Era stato raccomandato agli abitanti della piazza di incollare delle strisce di carta sulle pareti delle loro case per proteggerle dai detriti o da un’eventuale esplosione!

Se vuoi approfondire di più questo argomento e scoprire tutti i segreti della Place Vendôme, ti consiglio di cliccare subito qui per saperne di più.