Dal 1805 gli edifici di Parigi sono numerati in questo modo: i numeri pari si trovano sempre a destra e quelli dispari a sinistra quando si è all’inizio della via.

Per le strade più o meno parallele alla Senna, l’inizio della via è nel senso della Senna (cioè, a Parigi, da est verso ovest).

Per le strade più o meno perpendicolari al fiume, invece, l’inizio della numerazione è sempre a partire dalla Senna.

Se all’inizio i numeri delle strade parallele alla Senna erano scritti in rosso su fondo giallo e quelli delle strade perpendicolari in nero su fondo giallo (come nel caso del 167, Rue Saint Jacques, nel V arrondissement di Parigi, che vedi nella foto all’inizio di questo articolo, in cui però il fondo giallo è diventato … beige), dal 1847 (fino ad oggi) il numero è scritto obbligatoriamente su delle placche di porcellana smaltate: numero bianco su fondo blu.

Curiosamente le vie di Charenton, di Reuilly e di Picpus, tutte nel XII arrondissement non seguono queste regole di numerazione.