La parola département apparve nella seconda metà del XVIII secolo ed indicava una circoscrizione amministrativa.

Luois Sébastien Mercier la usò verso il 1782 nella sua opera Tableau de Paris (Ritratto di Parigi), per indicare le attività del segretario di Stato, che Mercier chiamava già ministro, incaricato della gestione della città.

La Rivoluzione, fin dal 1789, usò la parola département per indicare le nuove circoscrizioni.

Con il decreto del 13 gennaio 1790, Parigi venne considerata come dipartimento a sé stante che, approssimativamente, era formato da un cerchio di una dozzina di chilometri di raggio a partire dal Parvis di Notre Dame, divenendo così il più piccolo département della Francia, quasi una specie di distretto federale, interamente situato all’interno della Seine et Oise.

Fu diviso, nel 1794, in due parti: il distretto di Saint Denis e quello del Bourg la Reine, prendendo il nome di département de la Seine.

Nel 1801, Sceaux sostituì Bourg la Reine alla testa di quello che era diventato un arrondissement.

Dalla legge del 10 luglio 1964 esiste di nuovo un dipartimento di Parigi, limitato ai soli venti arrondissements della capitale.