Nella continuazione dei lavori per l’Hôtel Dieu (costruito nel VII secolo ed oggetto di diverse ricostruzioni ed estensioni), le dame della carità, chiamate anche suore di Saint Vincent de Paul, fondarono nel 1638, di fronte al parvis di Notre Dame, un ospizio per accogliere ed educare i bambini abbandonati o orfani.

Louis XIV riconobbe l’utilità pubblica di questa struttura e da quel momento la sua capacità d’accoglienza divenne molto presto insufficiente.

Dopo l’incorporazione di una parte della Rue Neuve Notre Dame e delle cappelle vicine, un nuovo edificio fu edificato sotto la direzione di Germain Boffrand (1667 – 1754) fra il 1746 e il 1750.

Si trovava di fronte alla Cattedrale, a nord della Rue Neuve Notre Dame.

La cripta conserva le fondamenta del vestibolo (nella foto qui sopra) della cappella di questo ospedale, chiamato degli Enfants Trouvés, che si trovava all’angolo sud-est dell’edificio.

Esso fu distrutto, insieme all’Hôtel Dieu, nel 1867 in seguito alla trasformazione haussmanniana dell‘Île de la Cité e l’Hôtel Dieu fu spostato nell’immobile dove si trova ancora oggi, lungo l’attuale parvis.

Ma a questo punto i nuovi regolamenti ospedalieri e le preoccupazioni igieniche di medici come Jacques Tenon (1724 – 1816) posero dei limiti funzionali all’Hôtel Dieu.

Se vuoi approfondire di più questo argomento, scoprire tutti i segreti della Cattedrale Notre Dame (e vedere com’era prima dell’incendio del 15 aprile 2019) e del suo Parvis, ti consiglio di cliccare subito qui per saperne di più.