Alla domanda dei parigini fu creato, nel 1254, il primo “guet des métiers”, che potremmo tradurre con sorvegliante o sentinella, composto da squadre di sessanta volontari incaricati di assicurare la sicurezza in città.

Tutte le tre settimane circa, ogni parigino assicurava una notte di presenza con i membri della sua corporazione.

Al crepuscolo si recavano al Grand Châtelet per andare a fare la guardia ai prigionieri, a lottare contro gli incendi o a sorvegliare le vie malfamate della capitale.

Cosa prevedibile, i volontari abbandonarono velocemente questo lavoro del quale avevano chiesto la creazione e l’assenteismo divenne … cronico!

Fu deciso, allora, che gli assenti dovevano, a scelta, farsi sostituire da una donna della loro famiglia o pagare una multa: senza queste due cose, sarebbero stati spogliati dei loro beni o buttati in prigione il tempo necessario per far rinascere il loro senso civico.