Il numero delle persone che prendono la metropolitana di Parigi ogni giorno è superiore a quattro milioni.

Il numero di morti a causa della metropolitana è praticamente pari a zero (ci fu un grosso incidente con 84 morti nel 1903 e, purtroppo, qualche suicidio).

Il rischio tecnico della metropolitana, se viene confrontato con l’automobile o l’aereo, è nullo: non ci sono incidenti a catena (come succede in autostrada), sotto terra non ci sono incroci pericolosi, problemi di gelo, nebbia, condizioni meteorologiche disastrose o turbolenze, così come non ci sono problemi di atterraggio o decollo.

Il primo incidente serio è avvenuto dopo un secolo d’uso della metropolitana: alla fine del mese di agosto del 2000 una motrice si è sdraiata su un binario nella stazione Notre Dame de Lorette, ma senza fare vittime.

Dopo gli attentati cominciati nel gennaio 2015 (e speriamo finiti 🙁 ), Parigi è una città sotto sorveglianza e polizia e agenti di controllo e della sicurezza sono presenti in modo permanente nella metropolitana, oltre ad avere sempre le telecamere di sorveglianza.

Nonostante questo (o, forse, grazie a questo), la metropolitana parigina è sicura.