Il detto anonimo “le mur murant Paris rend Paris murmurant”, che in italiano potremmo tradurre con “il muro che mura Parigi rende Parigi mormorante” (gioco di parole che in italiano non si riesce ad avere, come puoi vedere dalla traduzione), è un riferimento esplicito al muro delle fermiers généraux.

A partire dal XVI secolo, i fermiers, che stabilivano le tasse e incassavano i soldi per il Tesoro reale, erano molto impopolari.

Per arginare la frode … galoppante, reclamarono a Louis XIV la costruzione di un muro di cinta … fiscale.

Alla vigilia della Rivoluzione esso, con le sue cinquantaquattro porte affiancate da padiglioni (come quello che puoi vedere nella foto che ho messo all’inizio di questo articolo: esso si trova all’entrata del Parc Monceau, nell’VIII arrondissement di Parigi, ed è uno degli ultimi quattro padiglioni ancora conservati a Parigi), attraverso le quali dovevano passare tutti i tipi di merci che entravano nella capitale, circondava Parigi per la lunghezza di 28 chilometri.

Il 12 luglio 1789, poco prima dell’assalto alla Bastiglia, il mormorio contro il … muro divenne sempre più forte a Parigi.