All’interno del Panthéon di Parigi (V arrondissement) possiamo trovare qualche simbolo … repubblicano.

Come al solito (e qui su parigisegreta ci sono tanti esempi di questa cosa), questi simboli sono da cercare ( 🙂 ) ma ti do’ qualche … dritta: alza la testa e guarda l’affresco della cupola centrale (quella situata sopra al pendolo di Foucault, tanto per capirci): questo affresco, intitolato Apothéose de Sainte Geneviève, fu commissionato da Napoleone (1769 – 1821) ad Antoine Jean Gros (1771 – 1835) nel 1811.

Esso in origine riuniva tutti insieme, senza badare ai periodi storici, Clovis (466 – 511) e Clotilde (475 circa – 545), fondatori dell’ex chiesa Sainte Geneviève, Carlomagno (742 – 814), Saint Lous (1214 – 1270) e l’imperatore e sua moglie, Marie Louise (1791 – 1847).

Gros non aveva ancora finito il suo lavoro quando sopraggiunse la ritirata in Russia e il ritorno sul trono di Francia dei Borboni.

A questo punto si verifica una storia simile a quella dell’intero edificio (e alla croce, ad esempio, come puoi leggere qui), ma legato alle varie successioni al trono!

E allora andiamo a vedere tutte le varie traversie di questo affresco … seguimi!

Louis XVIII (1755 – 1824), nuovo re, ordinò nell’agosto 1814 a Gros di procedere a qualche ritocco (altrimenti … ne avrebbe pagate le conseguenze!): cancellare Napoleone e Marie Louise e sostituirli con lui stesso e sua moglie, integrare all’opera Louis XVI (1754 – 1793), Marie Antoinette (1755 – 1793) e il dauphin (cioè il figlio maggiore del re).

Gros eseguì gli ordini e inserì questi tre ultimi personaggi nelle sfere del paradiso, là dove rimaneva un po’ di spazio.

Ma meno di un anno dopo, nel marzo 1815, arrivò un contrordine: reinserire urgentemente Napoleone e sua moglie.

A questo contrordine ne fece seguito un altro due mesi dopo, dopo i Cento giorni: si prega di voler scambiare Napoleone con Louis XVIII.

L’ordine fu eseguito e Gros si affrettò a rimettere a posto i pennelli e a smontare l’impalcatura!

La storia ha seguito il suo corso, ma nessuno si è più preoccupato di correggere l’affresco che si trova a 68 metri d’altezza!

Se vuoi approfondire di più questo argomento e scoprire tutti i segreti del Panthéon, ti consiglio di cliccare subito qui per saperne di più.