Nel II secolo la pace romana permette alla città di Parigi di avere una certa tranquillità.

La città si estende essenzialmente sulla riva sinistra della Senna, con un insieme di vie parallele che si intersecano tra di loro ad angolo retto.

Questo quadrilatero romano dell’antica Lutezia (nome primitivo di Parigi) è tutt’oggi visibile nel piano viario di Parigi e si trova tra la Rue Saint Séverin a nord, la Rue de l’Abbé de l’Épée a sud, il Boulevard Saint Michel a ovest e la Rue Valette a est.

Il Boulevard Saint Michel ha ripreso in parte il tracciato del secondo asse maggiore della Parigi gallo-romana: il cardo cosiddetto inferiore, in quanto secondario rispetto al cardo maximus.

Questa via conduceva i romani alle terme e al forum, prima di diventare la grande arteria attuale del Quartiere Latino.