La chiesa barocca Saint Louis en l’Île si trova sull’Île Saint Louis, nel IV arrondissement di Parigi, all’intersezione della Rue Saint Louis en l’Île e della Rue Poulletier.

Essa fu costruita in più momenti, tra il 1656 e il 1726 e subì varie traversie prima e dopo la Rivoluzione.

La chiesa è dedicata a Louis IX che sembra essere venuto a pregare sull’île aux Vaches, incorporata nell’île Saint Louis al momento di una rimodulazione territoriale delle varie isole che si trovavano nel medioevo sulla Senna (alcune vennero fuse fra di loro, mentre altre furono attaccate alle rive già esistenti).

Probabilmente è su questo isolotto che il re Louis IX prese la croce nel 1269 prima di partire per porre l’assedio a Tunisi.

La prima cappella, del 1623, aveva il coro verso sud e la facciata sulla via centrale dell’isola; si chiamava Notre Dame en l’Île e prenderà il nome Saint Louis nel 1634.

Nella cappella Saint Louis, dietro l’altare, c’è un reliquario che contiene una parte di osso di una costola di Saint Louis.

La stessa cappella è ornata da pitture del 1841 di Pierre Jules Jollivet (1794-1871), fatte con la cera, rappresentanti degli episodi della vita di Saint Louis:

  • Saint Louis riceve la croce
  • prigioniero, incoraggi i fratelli
  • sul letto di morte
  • prima della crociata, provvede all’amministrazione del regno.

La vetrata che che c’è dietro dietro la statua fu realizzata da Joseph Vigné nel 1842, su un cartone di Pierre Jules Jollivet e rappresenta Saint Louis circondato da medaglioni che illustrano, anche questi, episodi della sua vita (come Saint Louis che porta la corona di spine, che lava i piedi ai poveri, il coronamento a re, gli studi, il battesimo, la morte, Saint Louis che combatte gli infedeli, che perdona gli assassini e che fa giustizia).

In fondo alla chiesa c’è una statua del santo e sopra la porta d’ingresso e quella di fronte ci sono due tele:

  1. sopra la porta d’ingresso c’è la rappresentazione dell’ultima comunione di Saint Louis, opera di Doyen, allievo di De Van Loo (1773)
  2. di fronte a questa, Saint Louis fa seppellire le vittime della peste a Sidone (Vauthier, 1822).