I due nomi uniti insieme su una stessa placca della metropolitana di Parigi, spesso hanno creato qualche difficoltà.

Ad esempio si dice che gli alunni non possono (o non potevano) citare il nome dello scienziato René Antoine Ferchault de Réaumur senza aggiungere che il fisico inventò il termometro durante la presa di Sébastopol del 1855: sicuramente una belle invenzione, ma … postuma, dato che Réaumur ha vissuto dal 1683 al 1757!

E questo perché la stazione in questione si chiama Réaumur – Sébastopol, sulle linee 3 e 4 della metro.

Altri invece si domandano come il Cardinal Richelieu abbia potuto vivere dall’epoca di Louis XIII a quella di Napoleone, ma si conosce bene la prova della longevità di quest’uomo eccezionale che è stato ministro del re e generale dell’imperatore, che l’ha anche accompagnato a Sant’Elena!

La stazione Richelieu – Drouot, sulle linee 8 e 9 della metropolitana, si riferisce quindi al Cardinal Richelieu (1585 – 1642), primo ministro di Louis XIII, e a Antoine Drouot (1774 – 1847), generale francese.

Ancora: che legame (tra l’altro inopportuno) esiste tra il rivoluzionario signor Armand Barbès (1809 – 1870) e la signora Marguerite de Rochechouart (1665 – 1727), badessa dell’abbazia di Montmartre, riuniti insieme nella stazione delle linee 2 e 4?

Ma è evidente che queste associazioni sono dovute solo al fatto che le vie dello stesso nome si incrociano casualmente in superficie presso l’entrata della metropolitana di queste stazioni e non hanno altro scopo che quello di … rendere servizio ai viaggiatori.

Tuttavia bisogna riconoscere che questi (ed altri) ibridi sono comunque alquanto curiosi!