Si stabilirono presto, lungo tutta la Rue Saint Jacques, librai e incisori.

A partire dal 1670 Nicolas Bonnart aprì, in questa via, il suo negozio-stamperia: egli divenne rapidamente un maestro nell’incisione delle stampe e niente poteva sfuggire al suo occhio attento.

Ma fu nelle incisioni colorate che Nicolas Bonnart ebbe un grandissimo successo.

Il regno dell’immagine cominciava!

Il libro, lo scritto non bastava più, i giovani mettevano un po’ da parte la lettura, preferendo la facilità dell’illustrazione e il suo potere affascinante.

Dalla Rue Saint Jacques fino al più piccolo villaggio dall’altra parte del regno, allora, cominciarono a comparire i mercanti di stampe itineranti accompagnati dai loro cavalletti, che proponeva alle belle donne e ai gentili signori immagini naive o innocenti, offrendo agli sguardi sorpresi le ultime tendenze di stilisti e sarti.

Ma il mercante di stampe spesso vendeva bene anche libri d’occasione, mestiere difficile in quanto la polizia sospettava del venditore ambulante, dicendo che questi faceva scivolare tra i suoi volumi … scialbi e insignificanti, qualche opera sovversiva e rivoluzionaria.