poliedroImmagina Parigi sotto forma di un poliedro sfavillante dalle mille sfaccettature.

Mille sfaccettature come le tante facce di una città polimorfa.

Parigi ha la particolarità che … ognuno la vive e se ne appropria a suo modo: ci sono quelli che esplorano i sotterranei e quelli che, invece, preferiscono salire in alto, quelli che cercano l’esotismo, gli innamorati delle sale buie, gli appassionati di storia, gli amanti di cose particolari, gli escursionisti a piedi, i nottambuli, chi non ama i luoghi pubblici e gli appassionati di musei.

La mia Parigi è sicuramente diversa da quella di chi, con nostalgia, rievoca il passato o da quella del vicino, del giornalaio, del guardiano, del visitatore di passaggio, dello studente, ecc ecc.

Come fare, quindi, il ritratto di una città così diversa se non puntando il dito su questo o quell’elemento significativo?

Parigi si rileva, così, nei piccoli particolari.

In questo sito, allora, troverai i dettagli, i resti del passato o di cose che sembrano non avere senso, cose che sono, molto spesso, ignorate dai passanti ma che non credere siano meno importanti dei grandi monumenti della capitale francese.

Questi oggetti, a volte rovinati, arrugginiti, storti, queste cicatrici scolpite nella pietra sono dei punti di partenza per evocare periodi di transizione della storia o, semplicemente, di rendere il quotidiano e tutte le persone che ci hanno preceduto.