Se ti dicessi che, attaccata alla Tour Eiffel, nel VII arrondissement di Parigi, c’è una cosa veramente nascosta, al punto che se, ad esempio, vai a vederla d’estate, devi assolutamente sapere che c’è e, soprattutto, devi assolutamente sapere dov’è, altrimenti ti garantisco che non la vedi … mi crederesti?

ebbene, sembra strano ma è proprio così e puoi vederlo dalla foto qui di fianco (e ti assicuro che non è un fotomontaggio, come mi ha detto mia figlia la prima volta che ha visto questa foto 🙂 ).

Rarissime sono le persone che avranno notato, dietro il pilastro ovest della Torre Eiffel, all’interno di un piccolo parco (esattamente nell’Allée des Refuzniks del Champ de Mars), questa piccola torre in mattoni rossi, nascosta dalle piante.

Essa daterebbe dell’epoca della fondazione della torre (1887), collegata da un canale all’antica stanza delle macchine posta sotto il pilastro sud, e sarebbe servita da camino al momento della costruzione della torre.

Esso (il camino) è quindi un vecchio inceneritore che faceva parte del cantiere di costruzione della struttura di Monsieur Eiffel.

Grazie a questo camino, al momento del suo uso, veniva raccolta l’energia per il cantiere grazie alla distruzione dei rifiuti che la costruzione titanesca della torre generava.

L’energia così raccolta veniva inviata, tramite una complicata rete di canali e di tubi, alla stanza delle macchine dove l’energia veniva trattata e riutilizzata, soprattutto per permettere ai montacarichi di salire e scendere per portare i materiali per la costruzione!

Qui non c’è nessuna indicazione, nessuna placca che ti dice come trovarla né cos’è esattamente!

Questo perché questo camino non aveva uno scopo decorativo nel XX secolo ma, appunto, solo una funzione pratica ed industriale.

Il suo perfetto stato di conservazione permette di distinguere la porta oggi murata ma perfettamente visibile.

RER C, fermata Champ de Mars – Tour Eiffel